Testimoni controcorrente

Di Federica Tourn (Jesus, agosto 2018)

La primate luterana di Svezia, Antje Jackelén ne è convinta: «Essere cristiani oggi in molte parti del mondo significa discostarsi dalla norma». Per questo occorre preparare uomini e donne capaci di comunicare il Vangelo in un contesto di analfabetismo religioso. E sull’ecumenismo: non è questione di pretesa di verità ma di riconciliazione.

Leggi qui l’intervista esclusiva: INTERVISTA VESCOVA JACKELEN

Foto di Albin Hiller/Cec